Se siete desiderosi di realizzare uno spazio per lo smart working e per lo studio, non dovrete far altro che seguire le nostre direttive.

Oggigiorno è assai comune avere un angolo della casa in cui concentrare il proprio studio o ufficio: con l’avvento del Covid-19, peraltro, molte aziende richiedono di lavorare in modalità smart working e, quindi, è assolutamente necessario organizzarsi al meglio l’abitazione.

Tutto l’occorrente per lavorare bene in casa

Lavorare da casa, oramai, è diventata una vera e propria routine negli ultimi mesi, poiché con la comparsa della pandemia Covid-19 si cerca di limitare gli spostamenti delle persone e la presenza di troppi individui nel medesimo ambiente. Proprio per questo è importante creare uno studio compatto tra le mura domestiche, poiché in questa maniera si potrà lavorare al meglio, senza invadere gli altri spazi od essere disturbati mentre si sta eseguendo una chiamata importante con un cliente. Come potrete ben immaginare, una postazione di lavoro compatta dovrà avere una scrivania ed una seduta ergonomica: infatti, sarà necessario non solo pensare all’aspetto estetico, bensì pure alla comodità. Il vostro piccolo studio potrà esser collocato in un punto della camera da letto oppure nel salotto: in questo modo, in ogni momento potrete decidere di chiudere la porta per estraniarvi dal resto della casa (e della famiglia) e non far sentire la tv accesa o bambini che urlano nell’altra camera ai vostri clienti.  Oltre a questi elementi, non potrete fare a meno di acquistare anche una buona lampada: visto che si va incontro all’inverno e le ore di luce sono minori, è sicuramente un oggetto importate da collocare sul vostro tavolo da lavoro. Tra le proposte più originali, segnaliamo la Wood Lamp di Muuto fatta in legno di pino oppure Riggad di Ikea, una lampada dotata anche di base ricarica wireless.

Quale stile scegliere per l’arredamento del piccolo studio in casa

Se avete la possibilità di scegliere lo stile e le nuance più adatte per l’arredamento del vostro piccolo studio, vi suggeriamo di optare per colori neutri come il bianco o panna, colori che possono essere scaldati da elementi in legno chiaro. In questo modo, avrete la possibilità di realizzare una postazione smart working naturale che non appesantirà il resto dell’arredamento presente nella camera. Se, invece, avete la stanza del lavoro di colore bianco, allora potrete selezionare degli elementi di colore rosso, così da far spiccare alcuni mobili come una mensola o la sedia con ruote. Infine, per tutte quelle persone che sono nostalgiche degli anni ’50, suggeriamo di creare un angolo di lavoro dal gusto retrò: sul portale di La Redoute troverete la scrivania Noya, ideale per il vostro scopo, poiché arricchita da alzate in vimini naturale e struttura di rovere. Arricchendo la vostra postazione lavoro con un portariviste e qualche mensola metallica oro, riuscirete a creare un piccolo angolo per lo smart working davvero originale. Ora non vi resta che acquistare gli elementi d’arredo di cui avete bisogno per costruire il vostro piccolo studio in casa!